Get a site

Kate Moross

ottobre 28th, 2012Grafica Graphic Designer0 Comments »
THUMB

Sono incappata in questa giovane graphic designer, di cui ho trovato diverse pagine in internet e che trovo ammirevole per la sua versatilità. Kate Moross è una graphic designer e illustratrice inglese. I suoi successi includono una campagna nazionale di affissioni per Cadburys e una linea di abbigliamento di firma per Topshop.

E’ comparsa sulle riviste Grafik Magazine, Dazed & Confused, Vice magazine e Creative Review.K.Moross è specializzata nella progettazione e direzione artistica per l’industria musicale. Ha lavorato con Allido Records (etichetta di Mark Ronson), Records Merok, Mystery Jets, Real Gold, Punks Jump Up, e molti altri. Kate ha frequentato South High School di Hampstead e possiede e gestisce un’ etichetta discografica che incide solo su vinili, la Records Isomorph, istituita al fine di esplorare ulteriormente il rapporto tra design e musica.
Ha iniziato disegnando flyer per le feste di East London, e ben presto diversi organizzatori di eventi hanno notato il suo talento nella creazione, unico nel suo genere.Non molto tempo dopo Kate si è affermata come illustratrice.

Ho trovato quest’ intervista per capire meglio un po’ il mondo di Kate Moross..

Come si fa a spiegare quello che fai per i tuoi genitori?

Non c’è bisogno di andare troppo nel dettaglio. Fanno parte del motivo per cui faccio quello che faccio, mi ha incoraggiato nella mia carriera da un’età molto giovane.

A chi assomigli?

A un bambino di sette anni.

La tua educazione ha contato?

Sì, ma forse non nel modo più tradizionale. Era più quello che è successo in giro per l’apprendimento che contava.

Qual è il miglior errore che tu abbia mai fatto?

Ne faccio troppi per accorgermene.

Quando hai capito che questo è ciò in cui sei brava?

Perché ho fatto schifo in molte altre cose a confronto.

Di quali regole vivi?

Duro lavoro e buona condotta.

Come inizia la tua giornata?

Un caffè da Kaffeine e una sigaretta al mattino, mentre sempre una crescente lista di cose da fare.

Che cosa volevi diventare quando eri piccola?

Un’ inventrice, io non me ne resi conto al momento, ma questo è fondamentalmente ciò che è un designer.

Per che cosa ti piacerebbe essere ricordata?

Prolificità.

Qual è la tua combinazione preferita?

Frittelle, pancetta e sciroppo d’acero.

I Graphic designer come voi, sono persone molto impegnate, avete qualche consiglio per lo stress?

Lavorare sodo ma non troppo duro. Prendere tempo libero, andare in vacanza. Non portare il lavoro a casa, e non provare a parlarne tutto il tempo, sviluppare i propri hobby e godersi il tempo libero.

Quali pensi che siano le skills più importanti per un designer?

Ci sono un sacco di cose importanti da sviluppare come designer. Conosci il tuo software, e colma le lacune nella conoscenza quando è necessario. Come designer è necessario avere una buona conoscenza dei software ovviamente, e si dovrebbe cercare di tenerli aggiornati. Un sacco di tempo passato a lavorare in Creative Suite su diversi progetti dovrebbe essere buona prassi. La produzione di stampa e i film sono le due aree più difficili a mio parere. La preparazione di un documento per la stampa è meticoloso e ogni specifiche stampanti sono diverse. Preparare un video può anche avere un sacco di problemi con il formato di dimensioni, ecc, di compressione .. Al fine di aiutarvi potrebbe essere buono cercare di raccogliere tutte le specifiche di tutti i risultati diversi e provare a salvare i file e lavorare per assicurarsi di comprendere le varie esportazioni. Questo è molto importante quando si inizia a lavorare con i clienti e si ha bisogno di discutere i progetti. Avere critica a scuola e con i vostri coetanei vi preparerà.Ci sono tante cose che sono importanti come designer, professionalmente, la comprensione delle tasse e delle finanze, promuovere se stessi, potrei andare avanti per anni, ma questi sono i miei primi tre più importanti.

 Quando il tuo primo lavoro ha iniziato a ricevere un afflusso di molta più attenzione e richieste di lavoro, come hai fatto a far fronte al cambiamento di ritmo e alla pressione?Hai avuto molti dubbi o panico, o era una progressione facile che stavi aspettando?

Ottima domanda. Ho sofferto molto in un primo momento, è stato emozionante e anche piuttosto spaventoso. Ero preoccupata che la gente avesse iniziato a infastidirsi sentendo il mio nome vedendo il mio lavoro, e so che la sovra-saturazione è il lato negativo di un sacco di pubblicità. Nessuno vuole essere notizia vecchia. Dopo Topshop e Cadbury in realtà ho lasciato Londra per alcuni mesi e sono andata a New York per sfuggire alla pressione, non da persone intorno a me, ma che stavo mettendo su me stessa. Sapevo che non potevo uscirne da sola, per cui valeva la pena di fare un passo indietro da tutto e con un po ‘di pausa. È stato perfetto. Quando sono tornata a Londra ho iniziato il mio studio e non ho più guardato indietro.Ogni tanto quando è troppo mi basta prendere un po’ di tempo necessario fuori, e dimenticare quello che dovrei fare, e godere di una certa libertà. Ora devo solo fare in modo di sfornare un sacco di lavoro in diversi settori in modo da poter mantenere lo slancio e mantenere ognuno di loro. E’ un grande divertimento fare un video musicale di una settimana, la progettazione di un orologio la prossimo, poi dipingere un murale, o progettare la copertina di un album. Tale libertà e la capacità di passare da un campo all’altro è la cosa che preferisco del mio lavoro.

Quando disegni, per il gusto di farlo, pensi a cosa farai o lo disegni man mano?

Non ho mai deciso di fare un piano per disegnare, basta sedersi davanti a una pagina bianca e andare per essa. Non sono mai stata veramente preziosa per i miei disegni, mi basta pensare a loro come schizzi e pezzi di carta. In questo modo non mi possono intimidire, e non posso rovinarli. Faccio degli errori per tutto il tempo, ma cerco di lavorarli per inserirli nella scena. Questa è una grande abilità da imparare come illustratore, come nascondere i tuoi errori, e trasformarli in incidenti felici. A volte lavoro a matita, ma io uso una scatola luminosa per tracciare la versione penna in modo che sto iniziando su un foglio pulito piuttosto che disegnare sulla versione cartacea. Solo nel caso in cui ho bisogno di ricominciare da capo, ho ancora il mio disegno originale da tracciare.

Qual è la cosa che preferisci dell’ essere un illustratrice / designer?

Che ogni giorno al lavoro è diverso e mi occupo del mio tempo.

Quale diresti che è il pezzo più noto e popolare o il lavoro che hai fatto?

Probabilmente la mia campagna per Cadbury. A quel tempo stavo emergendo con i miei flyer Sick Of Nature che erano ciò che la maggior parte delle persone riconosceva come mio lavoro. Al giorno d’oggi non sono sicura di quello che piace alla gente, come a me, tanti diversi tipi di lavoro in così tanti formati. Alcune persone mi conoscono per le mie t-shirt, altri per i miei video musicali, e alcuni solo per il mio disegno.

 

Kate Morros Shop: http://shop.katemoross.com
My Space: http://www.myspace.com/katemoross

 

« Alberto Cerriteño
Irfanview »

Post tags

About SvagoProduction

» has written 45 posts

No Comments


*